Benvenuti studenti Erasmus! È ESN Roma L.U. ad accoglierli.

imageDi Francesca Pedace
Aula gremita e tante lingue diverse fra cui perdersi.
Siamo alla conferenza di benvenuto per gli studenti Erasmus, tenutasi il 10 settembre 2015 presso la sede LUISS di Viale Romania. Il merito di tutto ciò va a ESN Roma L.U. e al suo presidente Tobia Collà Ruvolo.
ESN sta per “Erasmus Student Network” ed è una delle più grandi associazioni studentesche interdisciplinari presente in più di 37 Paesi nel mondo con più di 12000 membri attivi. L’intento con cui fu fondata nel 1989 è quello di sostenere e sviluppare gli scambi internazionali fra studenti integrandoli il più possibile nella vita del Paese da loro visitato attraverso attività culturali e sportive.
In particolare ESN Roma L.U. è una sezione di ESN e – come tale – completamente gestito da volontari. Come si legge anche sull’omonimo sito il loro obiettivo è uno solo: rendere il soggiorno di ogni studente Erasmus a Roma indimenticabile. E come riuscirci senza prima aver presentato in maniera generale quelle che sono le attività del nostro ateneo?
Ad aprire l’incontro è stato il Dott. Valeri che ha porto i saluti agli studenti stranieri per conto del nostro direttore generale Giovanni Lo Storto. A lui si sono succeduti nella descrizione dei progetti curati dall’associazione Roberto Ricci, Comunication Manager, Gianluca Simonetti, tesoriere, e lo stesso Tobia Collà Ruvolo. Dopo di lui Alessia Carlozzo – Comunication Manager di ESN Italia – ha presentato gli eventi più importanti dell’anno a livello nazionale: Erasmus in schools – mov’in Europe e SocialErasmus.
Il progetto SocialErasmus, ora al suo terzo anno di sviluppo, nasce in Polonia nel 2008 e mira a promuovere l’integrazione degli studenti stranieri nelle comunità in cui si stanziano attraverso attività di volontariato nell’ambito dell’educazione, dell’ecologia, della carità e del benessere. Grazie al suo successo a livello nazionale è stato esteso a tutta la rete ESN nel 2012 e da allora  è stato il progetto di punta di ESN Internazionale. Non meno interessante è il progetto Erasmus in School – Mov’in Europe attraverso cui si vuole mettere in contatto diretto gli studenti Erasmus con gli studenti delle scuole superiori italiane per sensibilizzarli su i benefici dello svolgere una parte dei loro studi all’Estero e prevenire così anche la xenofobia nelle scuole.
Ebbene sì, da anni ESN è attiva nella nostra università per favorire gli scambi con gli studenti Erasmus attraverso i loro progetti. Nella nostra università è particolarmente conosciuto il “Buddy Programme”, un progetto attraverso il quale gli studenti di scambio in entrata sono abbinati a degli studenti LUISS che avranno poi in compito di far loro da guide e da compagni di uscite. Una buona occasione per esercitare la lingua, fare nuove amicizie e valutare sotto nuove prospettive l’idea di uno scambio culturale in un altro Paese. Ad esporlo Federica Giordano Galasso, segretaria di ESN Roma L.U.
Seconda iniziativa – anch’essa molto interessante – è il Tandem Programme che prevede l’applicazione di un metodo di apprendimento della lingua basata sullo scambio reciproco fra il madrelingua italiano e lo studente straniero. Infine sono stati presentati il corso di Public speaking in inglese – appositamente creato per gli studenti provenienti da fuori l’Italia – e il programma di viaggi organizzato dall’associazione stessa in giro per il Bel Paese.
Ma cosa ne pensano gli studenti Erasmus di tutto questo? – <<sono venuta qui dalla Francia per studiare Managment>> – dice una di loro – <<Non conoscevo questi progetti ma ora che li conosco penso siano grandiosi!>>. Che dire… grazie a ESN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *