PROGETTO LUISS IN 24 ORE. CHE COS’E’ ? LA PAROLA AI COORDINATORI – MARIO LEONE

a cura di Ludovico Lenners
La LUISS si prepara ad accogliere, quest'anno per la prima volta, l'impresa di 
"LUISS in 24 Ore". Ma in cosa consiste questo progetto ? Ce lo spiega il coordinatore 
Mario Leone:

-In seguito alle scorse elezioni vi sono stati molti cambiamenti, come del resto vi sono stati per te, come hai vissuto tu la tua vita associativa?

Ludovico, innanzitutto ti ringrazio per l’intervista e per il tempo che stai concedendo a questo importante progetto nel giornale “Madama Louise”, che ti vede in qualità di Direttore. Sono onorato che sia tu ad intervistarmi. Ad Aprile vi sono state le elezioni per il rinnovo della rappresentanza e sono cambiati tutti i rappresentanti della nostra università. Devo dire che guardando le qualità e i curricula di questi, posso dire che è uscita da questa tornata elettorale una Rappresentanza degna di nota. Tutto cambia, per fortuna! Basta pensare che, dopo un minuto, non sia più uguali a prima! Quest’anno per me è stato un anno di cambiamenti, ed ho deciso di cimentarmi in questa nuova avventura che è Luiss24Ore.

-Come è uscita l’idea di LUISS24Ore?

Luiss24Ore nasce dall’esigenza di ampliare l’offerta didattica e pratica dell’Università, attraverso un progetto studentesco, nato dagli studenti per gli studenti. Ormai sono quattro anni che vivo in questa università, e confrontandomi ogni giorno con i miei colleghi, ho notato che tutti quanti hanno voglia di cimentarsi maggiormente in attività pratiche, che possono fornire un qualcosa in più che sarà spendibile un giorno nel mondo del lavoro! Luiss24Ore nasce da questo. E devo dire che quando ho proposto questo progetto ad Edoardo, coordinatore di Economia, e a Benedetta, coordinatrice di Scienze Politiche, ho trovato un entusiasmo che non mi aspettavo! Devo molto a queste due persone, ma vorrei anche citarne altre, se mi permetti, che hanno permesso, attraverso i loro consigli e il loro aiuto, di arrivare qua. Queste persone sono: Federico Ronca, ex rappresentante al Consiglio di Amministrazione, che è stato uno dei primissimi promoter del progetto, Oscar La Rosa, ex rappresentante al Dipartimento di Scienze Politiche, che ci ha e ci sta supportando, Giorgio Cappiello, ex rappresentante al Comitato Sportivo Universitario, che ogni giorno mi consiglia come migliorare il progetto, Eleonora Cielo, presidente dell’associazione All Around, la quale, quando gli ho proposto il progetto, mi ha subito appoggiato e si è messa in contatto con i presidenti delle altre due associazioni coinvolte, Pierfrancesco Errico, per ACE, e Martina Rotolo per ASP. Colgo l’occasione anche per ringraziare tutti e 7 i Rappresentanti firmatari del progetto, che hanno creduto in noi e continuano a concederci massima fiducia. Vorrei ringraziare uno ad uno tutti i ragazzi che stanno lavorando al progetto, e sono estremamente convinto che insieme riusciremo a fare un gran lavoro che riempirà ognuno di noi di estrema soddisfazione. Le ultime due persone che vorrei ringraziare, ma non per importanza, perché forse sono le più importanti, sono Paolo Cardamone ed Emanuela Galardo, che sono rispettivamente il vice-coordinatore di Giurisprudenza e la responsabile dei rapporti esterni, i quali mi stanno sopportando ogni giorno e senza di loro io non sarei certo qui.

-Che cosa si propone di fare il progetto?

Il progetto ha come scopo quello di implementare le capacità pratiche degli studenti attraverso lo svolgimento di workshop, alcuni destinati ai singoli dipartimenti, quindi possiamo dirli specializzati o dipartimentali, e altri che sono aperti a tutti, che possiamo definire interdipartimentali. I gruppi di lavoro saranno gestiti da professori esperti nel campo, i quali dovranno indirizzare i ragazzi e alla fine valutare il loro operato. Al termine del workshop saranno rilasciati degli attestati.

– A che punto sono i lavori?

I lavori sono a buon punto, stiamo ricevendo importanti conferme da parte dei professori e soprattutto, stiamo riscontrando un grande aiuto da parte della nostra Università, che si sta ponendo nei nostri confronti come guida per l’ottima riuscita del Progetto. Presto usciremo con la pagina del Progetto.

Grazie Mille Mario.

Grazie a voi !

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *