Guida al PROGETTO LUISS H24

GUIDA AL PROGETTO LUISS H24

a cura di Ludovico Lenners e Andrea D’Addazio

Finalmente dopo sei duri e lunghi mesi di lavoro è stato lanciato il progetto LUISS H24. “Un progetto innovativo e creativo” così lo descrive Emanuela Galardo, la vice-coordinatrice per il dipartimento di Giurisprudenza, che continua : “un’esperienza unica ed irripetibile”. E dunque si spera che sarà davvero così, anche perché LUISS H24 rappresenta uno dei più imponenti e maestosi progetti mai organizzati all’interno del nostro ateneo da parte di associazioni studentesche (il progetto è presentato e organizzato dalle associazioni AllAround, ACE e ASP). Su LUISS H24 molte se ne son dette, e dunque pareva a noi d’uopo mettere in condizione lo studente eventualmente interessato a partecipare di conoscere il progetto più approfonditamente. Pertanto ecco una breve descrizione dei workshop che caratterizzeranno le giornate del 13 e del 14 Novembre (notte compresa!):

WORKSHOP : CRISI AZIENDALE CASO VOLKSWAGEN

Lo scandalo della ben nota casa automobilistica d’oltre alpe che ha fatto vacillare la solida economia tedesca, e questo non è una novità. Il workshop attinente al c.d. “caso Volkswagen” ha come finalità quella di provocare l’immedesimazione dello studente nei panni degli operatori professionali del mondo giuridico, politico ed economico preposti alla risoluzione dello scandalo Volkswagen e della conseguente crisi di impresa. La struttura dei gruppi di lavoro, ovvero la decisione inerente al se tale immedesimazione avverrà secondo la classica struttura dei consigli di ammistrazione delle s.p.a. ovvero se invece si avrà una impostazione politico-economico-giuridica di natura generale verrà concordato dallo staff del progetto con i prof nel corso dei giorni che ci separano dall’evento. I docenti patrocinanti questo workshop saranno il prof. Giorgio Meo (preside della Facoltà di Economia dell’Università di Roma “Universitas Mercatorum” nonché professore ordinario di diritto commerciale nella stessa e presso la LUISS “Guido Carli”), la prof.ssa Emiliana De Blasio (vice-direttrice del Centre for Media and Democratic Innovations “Massimo Baldini” presso la LUISS “Guido Carli”, dove insegna Sociologia della comunicazione , e-Government, comunicazione politica Gender Politics detenendo inoltre la cattedra di Sociologia dei mass media e Gender Studies presso la Pontificia Università Gregoriana. E’ titolare di un progetto FIRB su e-democracy, e-government e Internet governance), il prof. Paolo Garonna (Ex-Direttore Generale dell’ISTAT, attualmente Segretario Generale della Federazione delle Banche delle Assicurazioni e della Finanza (FeBAF) e Presidente dell’IRSA, l’Istituto di Ricerca e Sviluppo delle Assicurazioni. Insegna anche all’Università Cattolica di Milano. In passato è stato Direttore Generale dell’ANIA e Vice-Segretario Esecutivo dell’ECE di Ginevra. Direttore della Divisione Statistica e Vice-Segretario Esecutivo e Segretario Esecutivo ad interim presso l’ONU, Direttore del Centro Studi di Confindustria, Vice-Presidente del Comitato ECOFIN dell’UNICE, Presidente della Conferenza degli Statistici Europei) e il dott. Vito Tassiello (collaboratore presso la cattedra del prof. Michele Costabile).

WORKSHOP: CRISI DI LICENZIAMENTO COLLETTIVO

Venendo ora ad una visione più generale sul piano sociale, il workshop sulla crisi di licenziamento collettivo ha come oggetto, da come si evince dal titolo, la risoluzione di una crisi di licenziamento virtuale insorta in Italia tra una ipotetica organizzazione sindacale, un’ipotetica impresa con la partecipazione attiva di un governo virtuale. Il funzionamento di questo workshop è basato sullo smistamento degli studenti iscritti in tre gruppi di lavoro (gruppi che rifletteranno, a mò di simulazione la ripartizione di cui sopra). Ogni gruppo di lavoro a seconda che gli sia affidata la funzione di “sindacato”, di “impresa” (e quindi datore di lavoro) o di “governo” (e quindi intermediario pacificatore nel conflitto capitale-lavoro) avrà naturalmente degli obiettivi diversi da raggiungere a seconda del ruolo sociale tradizionale svolto dalla funzione affidata. Al termine del dialogo verrà poi redatto un documento che sarà oggetto di apposita valutazione di merito. A coordinare le attività inerenti a questo workshop sarà il prof. Raffaele Fabozzi , dal 2008 ricercatore di Diritto del Lavoro, Sindacale e della Previdenza Sociale presso l’Università LUISS “Guido Carli”.

WORKSHOP: IL NUOVO ZANO DEL GIORNALISTA

Veniamo ora ad un tema che ci riguarda (ci inteso come redazione di un periodico universitario studentesco) in particolare. Il mondo dell’informazione si evolve a ritmo costante ed il lavoro del reporter con esso, grazie all’invasività dei social network e della rete: si direbbe che le notizie non sono più quelle di una volta. Le presse delle tipografie andranno presto definitivamente in pensione e saranno sostituite totalmente da nuovi formati digitali. Questo processo non lascia indifferenti, visto che il nuovo mondo dell’informazione richiede notizie in continuo aggiornamento.  Tutto ciò sta sconvolgendo anche il mondo dell’informazione audiovisiva, che richiede ai telegiornali di offrire qualcosa che non risulti già obsoleto o privo di aggiornamenti, ma che sia comunque raggiungibile dal grande pubblico e che possa offrire un momento di approfondimento per un audience da 1 a 99 anni.  In questo workshop si simulerà il lavoro svolto nella redazione di un giornale online ed in quella di un telegiornale, in base al gruppo di lavoro in cui lo studente sarà inserito. Per comprendere davvero questa trasformazione  in questi ambiti. Ad assistere gli studenti ci saranno: il Prof.  Francesco Giorgino, Anchor-man  del “TG1” dal 2000 e Caporedattore generale dello stesso, dal 2001 professore di Teorie e tecniche del newsmaking prima presso l’Università “La Sapienza” di Roma e poi alla LUISS Guido Carli; il Prof. Aldo Fontanarosa, Giornalista de “La Repubblica” e Prof. Del Laboratorio di Giornalismo politico ed Economico  della LUISS Guido Carli; il Prof. Donato Benedicenti, prof. Di Scienza dell’opinione pubblica all’Università “Federico II” di Napoli e Giornalismo parlamentare e sfera pubblica al Master alla della School of Government della LUISS Guido Carli.

SVOLGIMENTO E ISCRIZIONE

Lo studente il quale sia eventualmente interessato a partecipare all’evento dovrà inviare una

e-mail entro le 23:59 di Mercoledì 11 Novembre 2015 all’indirizzo luiss24ore@gmail.com indicando:

  • Nome
  • Cognome
  • Dipartimento
  • Numero di matricola
  • Workshop a cui vorrebbe partecipare con eventuale gruppo di lavoro.

Al fine di assicurare uno svolgimento continuativo delle attività, come già accennato all’inizio, durante le giornate del progetto (ovvero dalle ore 14:00 di Venerdì 13 alle 14:00 di Sabato 14 Novembre) la sede di viale Romania sarà aperta durante tutto l’arco della notte.

Nella speranza di poter essere stati, ancora una volta, utili al caro studente, auguriamo a tutti i partecipanti di passare una felice e formativa esperienza che sia in grado di ampliare il vostro bagaglio di competenze teoriche e tecniche.

Buon Lavoro !

La redazione di Madama Louise

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *