ultimi articoli

Ripartiamo (o azzeriamo) scuola e università

A cura di Elio Simone La Gioia “Ripartiamo dalla scuola e dall’università!”. Queste poche parole bastano a politici ed...

Nasce la giornata nazionale degli studenti universitari

A cura di Matteo Lombardi Nasce il Comitato Promotore della prima giornata nazionale degli studenti universitari, su proposta di...

Resistenza a pubblico ufficiale in stato di ubriachezza: profili riguardanti la colpevolezza e l’esclusione della punibilità ai sensi dell’art. 131 bis c.p.

A cura di Francesca Parlangeli Il delitto di resistenza a pubblico ufficiale disciplinato ai sensi dell’art. 337 c.p. prevede...

Boom di adesioni al Career Day for Legal

  1. A cura di Vittoriana De Francesco

Agli studenti di Giurisprudenza viene dedicato per la prima volta un evento interamente orientato alla carriera forense.

L’iniziativa parte proprio dal Career Services Office della LUISS: ufficio volto allo sviluppo, alla formazione e all’indirizzo degli studenti verso la scelta del proprio percorso professionale.

Dopo le giornate del “Career Day”, promosse prevalentemente per gli studenti dei Dipartimenti di Economia e Management e Scienze Politiche – data la prevalente partecipazione di imprese nazionali ed internazionali – è stato realizzato il Career Day for Legal, un evento sicuramente aspettato e fortemente voluto dagli studenti del Dipartimento di Giurisprudenza, ma soprattutto richiesto dagli Studi Legali partecipanti, che hanno accolto con entusiasmo l’invito.

Affacciarsi al mondo del lavoro è una condizione troppo spesso percepita come una necessità, piuttosto che un’opportunità: la consapevolezza di uno scenario economico turbolento e instabile è scoraggiante per uno studente o neolaureato, sebbene volenteroso di avviare la propria carriera lavorativa.

Il contesto è sicuramente “aggravato”, se si prende in considerazione la fortissima competizione esistente non soltanto a livello nazionale, ma soprattutto a livello internazionale: migliaia di studenti, prevalentemente Europei, dispongono di un curriculum invidiabile, arricchito da esperienze lavorative intraprese durante il percorso universitario e scolastico, grazie ad un sistema dieducation profondamente differente da quello italiano.

In questo articolo, però, non si vuole fare riferimento all’idoneità o validità dell’Istruzione del nostro Paese, bensì si vuole accentuare come sia possibile, invece, costruire un futuro desiderato, basato sulle proprie ambizioni ed ispirazioni, quando l’ambiente circostante non sembra essere a favore dei giovani Dottori.

Come dimostrato da tantissimi studenti e laureati, le occasioni si costruiscono, così come è possibile costruire il proprio futuro. E’ fondamentale cogliere le opportunità che la stessa Università si propone di offrirci, e il Career Day è una di queste.

Si può affermare che per lo studente di Legge, la visione di una carriera futura è spesso identificata come un avvenimento troppo distante e difficoltoso da implementare, partendo da un percorso universitario a ciclo unico, fino ad una serie di step necessari per arrivare a svolgere la professione forense.

Il Career Day for Legal è l’evento che propone per la prima volta, una giornata di incontro tra i rappresentanti degli Studi Legali più importanti a livello nazionale ed internazionale e gli studenti e neolaureati di Giurisprudenza.

La giornata del 26 Febbraio è sviluppata in due diversi momenti: in mattinata, i partner degli Studi Legali hanno partecipato a sette diversi Seminari, svolti in simultanea e suddivisi in base alle aree di specializzazione del Dipartimento di Giurisprudenza: Diritto Amministrativo, Civile, Penale, del Lavoro, Internazionale/EU, Tributario – Societario, Economico.

I Seminari sono strutturati con l’obiettivo di definire come intraprendere e sviluppare la carriera forense nell’ambito delle diverse aree di competenza sopra citate.

Gli incontri sono stati introdotti e moderati da Professori del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università, i quali hanno coinvolto e incoraggiato il confronto tra i relatori – rappresentati degli Studi Legali – e gli studenti, che hanno curiosamente intrapreso un momento di Q&A con agli Avvocati e i Magistrati invitati.

In tarda mattinata, al termine dei Seminari, seguirà l’apertura degli spazi espositivi, in cui gli studenti avranno la possibilità di effettuare domande, richiedere informazioni e consegnare i propri curriculum ai responsabili delle Risorse Umane, presenti durante la giornata.

Un momento interessante e stimolante per gli studenti, che non hanno esitato a proporsi e a trarre tutte le informazioni possibili, da ognuno dei partner e collaboratori presenti.

Tra gli Studi Legali aderenti all’iniziativa, vi sono alcuni tra i più importanti: Chiomenti Studio Legale, Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, BonelliErede, Portolano Cavallo Studio Legale, Pavia e Ansaldo Studio Legale, Perroni & Associati, Piselli & Partner, Linklaters, Shearman & Sterling, Deloitte Studio Legale Tributario Societario, EY Studio Legale Tributario, Watson Farley & Williams, e molti altri ancora.

Uno scenario davvero vasto e completo, un evento che ha ottenuto un boom di partecipazioni incredibile e l’appoggio di tutti gli studenti LUISS.

Di fondamentale importanza è senz’altro la premiazione de cinque studenti LUISS del Dipartimento di Giurisprudenza, che hanno vinto la Jessup Moot Court Competition di quest’anno, qualificandosi come ambasciatori dell’unico Ateneo italiano, ai rounds internazionali che si terranno alla fine di marzo a Washington; non solo la creazione di un momento di confronto, quindi, ma anche di condivisione delle vittorie conquistate dalle eccellenze della nostra Università.

E quale occasione migliore, se non la giornata a loro dedicata, per premiare la più importante simulazione di diritto internazionale?

Molti degli Studi Legali presenti, sono una “vecchia” conoscenza della LUISS, in quanto partecipanti, negli anni precedenti, al Career Day i giovani & il lavoro, che quest’anno giungerà alla sua ventesima edizione.

E chissà, che l’intensa giornata, dedicata agli studenti di Giurisprudenza, non venga riproposta nei prossimi anni.

Che questa giornata, quindi, possa essere il più possibile produttiva e vantaggiosa dal punto di vista accademico e professionale, per tutti gli studenti interessati e che possa essere un importante segnale per perseguire la strada dell’ambizione e della propria passione.

Latest Posts

Ripartiamo (o azzeriamo) scuola e università

A cura di Elio Simone La Gioia “Ripartiamo dalla scuola e dall’università!”. Queste poche parole bastano a politici ed...

Nasce la giornata nazionale degli studenti universitari

A cura di Matteo Lombardi Nasce il Comitato Promotore della prima giornata nazionale degli studenti universitari, su proposta di...

Resistenza a pubblico ufficiale in stato di ubriachezza: profili riguardanti la colpevolezza e l’esclusione della punibilità ai sensi dell’art. 131 bis c.p.

A cura di Francesca Parlangeli Il delitto di resistenza a pubblico ufficiale disciplinato ai sensi dell’art. 337 c.p. prevede...

DA NON PERDERE

Prigionieri del presente, frammenti dimenticati

A cura di Greta Di Cicco Il 20 novembre si festeggia la Giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza....

A Question of Race

A cura di Sara Cortellessa In June of this year, while in the United States there was an...

Il Re Del Terrore

A cura di Greta Di Cicco Il prossimo 31/12/2020 è prevista l’uscita della pellicola “Diabolik”, prodotta dai Manetti Bros...

L’appuntamento più importante: un colloquio con noi stessi

A cura di Carlotta Gisonni Cari lettori, come state?Per rispondere seriamente a questa domanda, vi chiedo ancora, vi siete fermati...

Gigi Proietti

A cura di Greta Di Cicco Una lunghissima carriera, partita come si faceva una volta: da una dura gavetta,...